Domande dal 28 settembre

Le domande per il Bonus IMU si possono inoltrare a partire  dal 28 settembre 2022 fino al 28 febbraio 2023.  Come stabilito nel DL n 21/2022(decreto Ucraina)    consiste nello sconto fiscale  pari al 50% della seconda rata IMU 2021 versata per immobili accatastati D/2, introdotto dal Decreto Ucraina (articolo 22 del DL n. 21/2022).

Credito IMU per immobili D2

Possono beneficiari del credito d’imposta  anche agriturismi, imprese che gestiscono strutture ricettive all’aria aperta, imprese del comparto fieristico e congressuale, complessi termali e parchi tematici, parchi acquatici e faunistici.

A  chi spetta

I proprietari degli immobili – con partita IVA attiva alla data di entrata in vigore del decreto – devono essere anche gestori delle attività e debbono dimostrare di aver subito una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi nel secondo trimestre 2021 di almeno il 50% rispetto al corrispondente periodo del 2019

Come fare domanda

Il  modello di domanda, con le relative istruzioni, è  pubblicato in allegato al provvedimento attuativo dell’Agenzia delle Entrate, contenente il dettaglio dei requisiti e delle condizioni da rispettare, in linea con quanto previsto dal “Temporary Framework” (Sezioni 3.1 e 3.12) sugli aiuti di Stato per la crisi Covid

Come utilizzare il credito

Il Credito IMU può essere utilizzato soltanto in compensazione, tramite F24, a partire dal giorno successivo al rilascio della ricevuta di presentazione del modello

Umberto Anitori

Esperto nell’amministrazione di condomini, professione che svolge in Viterbo e a Roma da 40 anni. E’ docente incaricato nei corsi di formazione delle primarie associazioni di categoria e per gli enti di formazione. Consulente immobiliare per numerose aziende di primaria importanza. Già segretario nazionale dell’ANACI ha al suo attivo numerose pubblicazioni che riguardano la materia dei condomini e la loro amministrazione oltre alla partecipazione a programmi televisivi di approfondimento nelle reti Rai e Mediaset. Svolge oggi il ruolo di capo redattore della testata condominio.it coadiuvato da uno staff di legali, tecnici ed esperti del settore.