Il giudice ordina lavori urgenti per la sicurezza

da | Ago 1, 2022 | Amministrare il condominio, Amministratore, Sentenze, Tribunale

Tribunale di Roma sentenza del 21 luglio 2022.

Interessante sentenza del Tribunale di Roma con cui il Giudice, considerata l’impossibilità , come ampiamente  documentato, dell’assemblea condominiale di deliberare in merito, ha avuto riguardo al potere/ dovere dell’amministratore di  compiere gli atti conservativi  necessari per la salvaguardia dell’edificio condominiale.

Perizia tecnica

Preso atto della relazione tecnica che evidenziava la necessità di un intervento urgente di consolidamento, riparazione e miglioramento strutturale, con intervento sulle fondazioni, oltre che, su travi e pilastri di gran parte degli ambienti interni.

Per garantire la sicurezza

Per la tutela della pubblica e privata incolumità evitando  effetti e rischi dovuti ad ulteriori dissesti e danni alle cose e alle persone, ha ritenuto i sussistenti i requisiti previsti dall’articolo 700 del Codice di procedura civile,

Provvedimento d’urgenza

 accogliendo il ricorso d’urgenza ed autorizzando le opere straordinarie  come indicate nella relazione tecnica e  ogni altra opera indicata a tal fine, oltre che per porre in essere quanto considerato necessario all’accesso nelle unità immobiliari dei singoli condòmini

Umberto Anitori

Esperto nell’amministrazione di condomini, professione che svolge in Viterbo e a Roma da 40 anni. E’ docente incaricato nei corsi di formazione delle primarie associazioni di categoria e per gli enti di formazione. Consulente immobiliare per numerose aziende di primaria importanza. Già segretario nazionale dell’ANACI ha al suo attivo numerose pubblicazioni che riguardano la materia dei condomini e la loro amministrazione oltre alla partecipazione a programmi televisivi di approfondimento nelle reti Rai e Mediaset. Svolge oggi il ruolo di capo redattore della testata condominio.it coadiuvato da uno staff di legali, tecnici ed esperti del settore.