Lotta alle zanzare solo con imprese autorizzate

da | Lug 8, 2022 | Amministrare il condominio, Amministratore, Leggi Speciali

Legge n°82/1994

E’ tempo di lotta alle zanzare, di disinfestazioni e di derattizzazioni ma forse non tutti sono a conoscenza che le imprese  che effettuano tali servizi in ottemperanza alla legge n°82 del 1994 debbono essere iscritte nel registro provinciale con specifica delle attività per cui sono abilitate: “Art.1  Le imprese che svolgono attività di pulizia,  di  disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione o di sanificazione, di seguito denominate “imprese di pulizia”, sono  iscritte  nel  registro  delle ditte di cui al testo unico approvato con regio decreto 20  settembre 1934, n. 2011, e successive modificazioni,  o  nell’albo  provinciale delle imprese artigiane di cui all’articolo 5 della  legge  8  agosto 1985, n. 443, qualora presentino i requisiti previsti dalla  presente legge..

Sanzioni alle imprese

La stessa legge prevede sanzioni per l’impresa inadempiente “Art 6 comma 3 Qualora  l’impresa  di  pulizia  affidi  lo  svolgimento  delle attività di  cui alla presente legge ad  imprese  che  versino  nelle situazioni sanzionabili di cui al comma 2, il  titolare  dell’impresa individuale, l’institore preposto ad essa o ad un suo ramo o  ad  una sua sede, tutti i soci in caso di società in nome collettivo, i soci accomandatari in caso di  società  in  accomandita  semplice  o  per azioni, ovvero gli amministratori in ogni altro tipo di società ivi comprese le cooperative, sono puniti con la  reclusione  fino  a  sei mesi o con la multa da lire duecentomila a lire un milione.

Anche l’amministratore rischia la multa

 La stessa legge prevede sanzioni anche per gli amministratori che sottoscrivano contratti con imprese  non iscritte o cancellate dal suddetto registro. “art.6 comma 4 A chiunque stipuli contratti per lo svolgimento di attività  di cui alla presente legge, o comunque si avvalga di  tali  attività  a titolo oneroso, con imprese di pulizia non iscritte o cancellate  dal registro delle ditte o dall’albo provinciale delle imprese” artigiane o la cui  iscrizione  sia  stata  sospesa,  si  applica  la  sanzione amministrativa del pagamento di una somma da lire un milione  a  lire due milioni.

Ordinanze comunali

Ovviamente il rispetto di tali  norme non esime le imprese, i condomini, gli amministratori dall’ attenersi a quelle che possono essere le disposizioni in materia contenute nelle varie ordinanze dei singoli comuni.

Umberto Anitori

Esperto nell’amministrazione di condomini, professione che svolge in Viterbo e a Roma da 40 anni. E’ docente incaricato nei corsi di formazione delle primarie associazioni di categoria e per gli enti di formazione. Consulente immobiliare per numerose aziende di primaria importanza. Già segretario nazionale dell’ANACI ha al suo attivo numerose pubblicazioni che riguardano la materia dei condomini e la loro amministrazione oltre alla partecipazione a programmi televisivi di approfondimento nelle reti Rai e Mediaset. Svolge oggi il ruolo di capo redattore della testata condominio.it coadiuvato da uno staff di legali, tecnici ed esperti del settore.