L’Amministratore senza delibera non può sottoscrivere l’assicurazione

da | Lug 6, 2022 | Amministrare il condominio, Amministratore, Sentenze, Tribunale

l’amministratore non è legittimato a concludere il contratto d’assicurazione

Tribunale di Salerno sentenza n°1904/2022 pubblicata 31 maggio 2022-07-06

Il Giudice di merito nell’accogliere il ricorso per l’annullamento di una delibera condominiale da parte di alcuni condomini ha rimarcato come “Giova rammentare che l.a possibilità per l’amministratore di sottoscrivere un contratto di assicurazione del condominio necessita di una preventiva autorizzazione da parte dell’assemblea. Questo perché, se è pur vero, che l’amministratore di condomini, ai sensi dell’art.1130. co 1, n. 4 , cc, è obbligato ad eseguire gli atti di conservazione dei diritti inerenti alle parti comuni dell’edificio, è altresì vero, che tale norma, ha inteso far riferimento ai soli atti necessari per la tutela dell’integrità dell’immobile, tra cui certamente non può essere ricompreso il contratto di assicurazione, il cui fine consiste nell’evitare pregiudizi di carattere patrimoniale ai proprietari dell’edificio danneggiato. Tale rilevo è supportato dagli arresti della giurisprudenza in materia, secondo cui:” la disposizione dell’art. 1130 cc comma 4 obbligando l’amministratore (l’amministratore deve compiere) ad eseguire gli atti conservativi dei diritti inerenti alle parti comuni dell’edificio, ha inteso chiaramente riferirsi ai soli atti materiali (riparazioni di muri portanti, di tetti e lastrici) e giudiziali (azioni contro comportamenti illeciti posti in essere da terzi) necessari per la salvaguardia dell’integrità dell’immobile tra i quali non può farsi rientrare il contratto di assicurazione, perché questo non ha gli scopi conservativi ai quali si riferisce la norma dell’art 1130 cc, ma ha come unico e diverso fine quello di evitare pregiudizi economici ai proprietari dell’edificio danneggiato.” Da ciò ne consegue che l’amministratore non è legittimato a concludere il contratto d’assicurazione del fabbricato, se non abbia ricevuto l’autorizzazione da una deliberazione dei partecipanti ala comunione.”

Umberto Anitori

Esperto nell’amministrazione di condomini, professione che svolge in Viterbo e a Roma da 40 anni. E’ docente incaricato nei corsi di formazione delle primarie associazioni di categoria e per gli enti di formazione. Consulente immobiliare per numerose aziende di primaria importanza. Già segretario nazionale dell’ANACI ha al suo attivo numerose pubblicazioni che riguardano la materia dei condomini e la loro amministrazione oltre alla partecipazione a programmi televisivi di approfondimento nelle reti Rai e Mediaset. Svolge oggi il ruolo di capo redattore della testata condominio.it coadiuvato da uno staff di legali, tecnici ed esperti del settore.