Legittimo installare ascensore per eliminare barriere architettoniche

da | Giu 21, 2022 | Amministrare il condominio, Amministratore, Cassazione, Sentenze

Cassazione civile, sez. II, ordinanza 14 giugno 2022, n. 19087

Interessante sentenza della Corte di Cassazione che ha respinto il ricorso di alcuni condomini avverso alla sentenza della Corte d’Appello di Roma che aveva dichiarato il diritto di altri condomini di installare a proprie spese un ascensore all’interno del vano scale condominiale, nonostante l’opposizione dei ricorrenti con la motivazione che veniva limitato sotto i limiti di legge lo spazio utilizzabile per il vano scale.

Compensazione diritti

Secondo gli Ermellini ” Infatti, in tema di accessibilità degli edifici e di eliminazione delle barriere architettoniche, le prescrizioni tecniche dettate dall’art. 8 del d.m. n. 236/1989, in ordine alla larghezza minima delle rampe delle scale (indicata nella misura di m. 1,20), possono essere derogate mediante scrittura privata, poiché l’art. 7 del medesimo d.m. consente, in sede di progetto, di adottare soluzioni alternative alle suddette specificazioni e soluzioni tecniche, purché rispondenti alle esigenze sottintese dai criteri di progettazione”

Umberto Anitori

Esperto nell’amministrazione di condomini, professione che svolge in Viterbo e a Roma da 40 anni. E’ docente incaricato nei corsi di formazione delle primarie associazioni di categoria e per gli enti di formazione. Consulente immobiliare per numerose aziende di primaria importanza. Già segretario nazionale dell’ANACI ha al suo attivo numerose pubblicazioni che riguardano la materia dei condomini e la loro amministrazione oltre alla partecipazione a programmi televisivi di approfondimento nelle reti Rai e Mediaset. Svolge oggi il ruolo di capo redattore della testata condominio.it coadiuvato da uno staff di legali, tecnici ed esperti del settore.