Terrazzo condominiale e antenne telefoniche

da | Apr 2, 2022 | Assemblea, Cassazione, Immobiliare e... Dintorni, Locazioni, Sentenze

Le antenne ricetrasmittenti sul lastrico condominiale non costituiscono innovazione

Riprendiamo un pronunciamento delle Sezioni Unite in merito alla concessione in locazione del lastrico solare condominiale per l’installazione temporanea di antenne ricetrasmittenti di telefonia. Infatti gli Ermellini hanno accolto un ricorso del condominio e della Ericsson Telecomunicazioni volto a cassare una sentenza della Corte d’Appello di Aquila che aveva confermato una sentenza del tribunale di Pescara che annullava una delibera con cui l’assemblea  aveva concesso in locazione il lastrico solare condominiale alla stessa Ericsson per l’installazione delle suddette antenne, riconoscendo ” la violazione, da parte della Corte di Appello, del principio che i condomini possono deliberare a maggioranza l’uso indiretto della cosa comune quando non risulti possibile l’uso diretto della cosa comune per tutti i partecipanti al condominio, in proporzione delle rispettive quote millesimali (promiscuamente o con turnazioni temporali o con frazionamento degli spazi). Ha errato, infatti, la Corte territoriale nel ritenere che l’istallazione del ripetitore sul lastrico solare del fabbricato concessa dal Condominio alla Ericsson Telecomunicazioni s.p.a. dovesse considerarsi un’innovazione vietata ai sensi dell’articolo 1120, ultimo comma, c.c. e dell’articolo 6, primo comma, del regolamento condominiale (riportato a pag. 7, penultimo capoverso, della Ric. 2018 n. 02241 sez. SU – ud. 05-11-2019 -33- Corte di Cassazione – copia non ufficiale sentenza: «sono però vietate le innovazioni … che rendono talune parti comuni dell’edificio inservibili all’uso ed al godimento anche di un solo condomino»). Come sopra illustrato nel paragrafo 12.3, infatti, l’intervento sulle parti comuni di un fabbricato posto in essere su disposizione, nell’interesse ed a spese di un estraneo al condominio, a ciò autorizzato dai condomini, non è qualificabile come “innovazione”, nell’accezione che questo termine ha nell’articolo 1120 c.c.. La Corte territoriale avrebbe quindi dovuto valutare la legittimità dell’impugnata delibera condominiale verificando non se il lastrico solare venisse utilizzato da alcuno dei condomini, ma se di tale lastrico risultasse possibile l’uso diretto per tutti i partecipanti al condominio, secondo i principi indicati nel paragrafo 13″. In conclusione le antenne ricetrasmittenti sul lastrico condominiale non costituiscono innovazione.

Umberto Anitori

Esperto nell’amministrazione di condomini, professione che svolge in Viterbo e a Roma da 40 anni. E’ docente incaricato nei corsi di formazione delle primarie associazioni di categoria e per gli enti di formazione. Consulente immobiliare per numerose aziende di primaria importanza. Già segretario nazionale dell’ANACI ha al suo attivo numerose pubblicazioni che riguardano la materia dei condomini e la loro amministrazione oltre alla partecipazione a programmi televisivi di approfondimento nelle reti Rai e Mediaset. Svolge oggi il ruolo di capo redattore della testata condominio.it coadiuvato da uno staff di legali, tecnici ed esperti del settore.