Decoro architettonico condominio – Prima Parte

da | Gen 28, 2019 | Amministrare il condominio, Amministratore

Capita spesso che nel corso del tempo, all’edificio condominiale vengano realizzate opere che ledono il decoro architettonico, ad esempio: l’installazione sui balconi di cisterne, radiatori, armadi, climatizzatori, ecc.

Uno dei condomini decide di costruire una veranda chiusa in metallo sul balcone che affaccia sulla strada principale. L’assemblea non è d’accordo e chiede attraverso l’amministratore, di eliminare l’opera ma il condomino non procede, sostenendo che alcuni proprietari di appartamenti nel condominio hanno realizzato opere simili nel corso degli anni e non gli è stato mai imposto di smantellarle.

Il condominio agisce in giudizio chiedendo al giudice, che il condomino venga condannato a rimuovere la veranda.

Ci si chiede se il condomino interessato possa rivolgersi all’amministratore per il fatto di non aver impedito, nel corso degli anni, ai condomini di realizzare opere che ledono il decoro architettonico del palazzo? Cosa succede se l’amministratore non ha mai imposto ai condomini di smantellare tali opere, nonostante l’evidente pregiudizio al decoro architettonico?

Sulla questione, si è pronunciata la Corte di Cassazione con ordinanza n. 29905 del 2018, chiarendo chi sia responsabile per la violazione dell’estetica del palazzo.

Cos’è il decoro architettonico

La Cassazione, in primo luogo stabilisce il principio che ogni condomino può eseguire delle opere nel proprio balcone purché venga rispettato il decoro architettonico. E’ necessario evidenziare che se negli anni vi è stato un progressivo pregiudizio del decoro dell’edificio, in quanto vari condomini hanno agito a proprio piacimento, non si può impedire ad un altro condomino di fare altrettanto. Ciò in quanto, essendo già stato inficiato il decoro dell’edificio, l’ulteriore opera che verrà realizzata non inciderà più di tanto sulla situazione attuale.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Redazione

La Redazione di Condominio.it è composta da giornalisti esperti nel settore, da professionisti e tecnici che operano da tempo nel campo dell'amministrazione e gestione dei condomini. Fanno parte inoltre del nostro Comitato di redazione docenti universitari, presidenti e membri dei direttivi delle associazioni di categoria, avvocati, ingegneri, geometri, agenti immobiliari e consulenti operanti nel settore immobiliare e tecnico.