Le deleghe in assemblea condominiale

da | Ott 11, 2018 | Amministrare il condominio, Assemblea, Codice Civile

Quante deleghe può avere un soggetto

Nei supercondomini, l’amministratore deve gestire più edifici, ognuno con le sue esigenze; infatti molto spesso durante l’assemblea vi è la presenza di un solo rappresentante con più deleghe.

Secondo l’art 67 Disp. Att. Codice Civile, in tema di numero massimo di deleghe che una sola persona può detenere, prevede che se all’interno di un immobile ci sono più di venti condomini, la delega rilasciata al singolo non potrà riguardare più di un quinto dei condomini e del valore proporzionale.

Quanto previsto da detto articolo non può essere modificato dai condomini attraverso il regolamento condominiale o altri accordi.

In caso di troppe deleghe, l’assemblea è annullabile?

Nel caso in cui nell’assemblea condominiale vi sono troppe deleghe in capo ad un unico soggetto, oltre i limiti di legge, la delibera adottata è annullabile.

I condomini che hanno partecipato all’assemblea avranno trenta giorni di tempo, a partire dalla data di svolgimento dell’assemblea, per l’impugnazione; invece per i condomini che non erano presenti in assemblea, il termine di trenta giorni decorrerà dalla notifica del verbale.

E’ obbligatorio l’esperimento di un tentativo di conciliazione presso un organismo a ciò deputato e che, solo in caso di mancata conciliazione, le parti potranno ricorrere in giudizio.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Redazione

La Redazione di Condominio.it è composta da giornalisti esperti nel settore, da professionisti e tecnici che operano da tempo nel campo dell'amministrazione e gestione dei condomini. Fanno parte inoltre del nostro Comitato di redazione docenti universitari, presidenti e membri dei direttivi delle associazioni di categoria, avvocati, ingegneri, geometri, agenti immobiliari e consulenti operanti nel settore immobiliare e tecnico.