Condominio – per il risparmio energetico ora c’è “CAPPOTTOMIO”

da | Giu 21, 2018 | Agevolazioni, Amministrare il condominio

Il 29 maggio scorso è stato presentato a Roma “CappottoMio”, un servizio progettato da Eni Gas e Luce con Harley&Dikkinson, per la riqualificazione energetica degli edifici condominiali, attraverso l’installazione del cosiddetto “cappotto termico” per ridurre le dispersioni termiche degli immobili.

CappottoMio, è stato progettato in conformità con la normativa in materia di “ecobonus” (detrazioni fiscali fino al 75% dell’importo dei lavori) e “sismabonus” (fino all’85%) con la possibilità di cedere a terzi il credito fiscale; venendo così in contro a tutte le esigenze del condominio, sia dal punto di vista tecnico che da quello finanziario.

Si tratta di un servizio, frutto della collaborazione tra le diverse professionalità, che non riguarda solo l’isolamento termico degli edifici, ma anche l’adeguamento energetico delle centrali termiche condominiali, con la possibilità di beneficiare di tutti i vantaggi fiscali previsti dall’ecobonus.

Il condominio che intende installare CappottoMio potrà cedere al partner operativo di Eni Gas e Luce tutte le detrazioni fiscali ottenibili secondo quanto stabilito dalla legge e corrispondere, anche in forma rateizzata, solo l’importo rimanente a saldo della spesa totale.

Il condominio potrà ottenere il finanziamento a tasso fisso di tale importo residuo fino a una durata massima di 10 anni al fine di consentire con i risparmi ottenuti la copertura dei costi.

Inoltre, l’abbinamento di ecobonus e sismabonus favorisce la riqualificazione di interi quartieri composti da grandi condomini, edificati tra gli anni ’50 e gli anni ’70 sui quali non sono mai stati effettuati interventi di efficientamento energetico e che potrebbero generare risparmi fino al 60% dei consumi.

In Italia esistono 1 milione di condomini, per oltre 30 milioni di unità immobiliari, e la spesa annua per la manutenzione ordinaria e quella straordinaria supera i 120/130 miliardi, quindi il 9/10 punti di PIL.

Far ripartire l’immobiliare significa porre in essere un’imponente operazione, materiale e culturale insieme, che si può definire processo di “rigenerazione urbana”, il cui principio è, rendere più efficienti e vivibili le città, attraverso il rinnovamento tecnologico, il riuso o la sostituzione edilizia e l’efficientamento energetico.

Redazione

La Redazione di Condominio.it è composta da giornalisti esperti nel settore, da professionisti e tecnici che operano da tempo nel campo dell'amministrazione e gestione dei condomini. Fanno parte inoltre del nostro Comitato di redazione docenti universitari, presidenti e membri dei direttivi delle associazioni di categoria, avvocati, ingegneri, geometri, agenti immobiliari e consulenti operanti nel settore immobiliare e tecnico.