La procedura d’urgenza per l’amministratore inadempiente

da | Giu 15, 2018 | Amministratore

La nomina dell’amministratore

Nei condomini con più di otto unità abitative, è obbligatoria la nomina dell’amministratore, da parte dall’assemblea condominiale; il quale rappresenta e opera per conto dei condomini.

L’amministratore è responsabile delle parti comuni, ed è obbligato a vigilare sulle stesse come custode, con un ruolo di responsabilità per la corretta tenuta delle stesse e al buon vivere quotidiano tra i condomini.

La nomina e la revoca dell’amministratore, è disciplinata dall’articolo 1129 del codice civile, che disciplina la nomina, dalla quale deriva un rapporto contrattuale e, lo obbliga a gestire le parti in comune, e a vigilare sulla manutenzione e sull’integrità dello stesso, organizzare i costi necessari,  e garantisce l’osservanza delle norme del regolamento condominiale.

I compiti dell’amministratore

L’amministratore dovrà organizzare riunioni periodiche, per rendere noto ai  condomini l’andamento della gestione.

L’articolo 1130 del codice civile, annovera tra i compiti dell’amministratore, anche quello di eseguire gli adempimenti fiscali, custodire i registri e la documentazione relativa alla propria gestione, predisporre il rendiconto condominiale annuale, convocare l’assemblea per la approvazione del bilancio consuntivo e preventivo entro i termini.

Nel momento in cui l’amministratore omette le sue funzioni, incorrerà in una responsabilità civile o addirittura in una responsabilità penale, con la revoca dell’incarico.

Procedura cautelare d’urgenza prevista dall’articolo 700 c.p.c.

I condomini possono decidere di affidare la gestione ad un altro amministratore, con le stesse modalità previste per la nomina, e procedere senza una giusta causa, alla revoca dell’amministratore.

Alla cessazione dell’incarico, l’amministratore dovrà consegnare tutta la documentazione in suo possesso, relativa al condominio e ai singoli condomini.

Se l’amministratore non provvede, il condominio con il nuovo amministratore, può in via cautelare proporre ricorso ai sensi dell’articolo 700 codice di procedura penale

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Redazione

La Redazione di Condominio.it è composta da giornalisti esperti nel settore, da professionisti e tecnici che operano da tempo nel campo dell'amministrazione e gestione dei condomini. Fanno parte inoltre del nostro Comitato di redazione docenti universitari, presidenti e membri dei direttivi delle associazioni di categoria, avvocati, ingegneri, geometri, agenti immobiliari e consulenti operanti nel settore immobiliare e tecnico.