Condominio e “addebiti personali” – Prima Parte

da | Ott 16, 2017 | Amministrare il condominio, Cassazione, Sentenze

La Cassazione, con sentenza n. 21965 del 2017, ha stabilito che è nulla la delibera assembleare, non adottata all’unanimità, che violi i criteri previsti dell’articolo 1123 codice civile, e attribuisca al condominio il potere di condannare il singolo condomino, che ha causato un costo per una ingiustificata attivazione dell’amministratore, al risarcimento di un danno liquidato in favore del condominio stesso.

Serve dunque il consenso scritto di tutti i condomini, per fare modifiche al criterio di distribuzione delle spese, contenuto nel regolamento

Il contenzioso tra condominio e condomino

Si trattava di un contenzioso tra condominio e singolo condomino, al quale era stato addebitato un importo a titolo di “spese personali amministratore”, sottolineava che il regolamento condominiale, approvato all’unanimità, indicava ad esclusivo carico dei condomini (che si rivolgevano all’amministratore), le spese, solleciti o pratiche legali.

L’assemblea però, deliberava, non all’unanimità, che le spese di fotocopie, fax e telefoniche, se non di interesse comune e non dirette a tutti i condomini, fossero addebitate come spese personali, secondo un tariffario approvato dalla stessa assemblea.

Spese comuni e spese personali

Con una successiva delibera, confermava il tariffario, e  venne introdotto un sistema di supervisione, per verificare se le spese e le competenze dell’amministratore fossero effettivamente riferibili all’interesse comune o a quello di singoli condomini.

Secondo questa delibera, sono spese condominiali fatte nell’interesse comune, a seguito di delibera o di ratifica assembleare, per adempimenti di legge, o la tutela degli interessi del Condominio.

Sono invece personali le spese relative alle lettere inviate a tutti dall’amministratore, sia per conoscenza che per consulenza, ma richieste dal singolo per suo personale interesse, come pure le spese per la convocazione di assemblee straordinarie non dovute a termini di legge e di interesse privato.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

 

Redazione

La Redazione di Condominio.it è composta da giornalisti esperti nel settore, da professionisti e tecnici che operano da tempo nel campo dell'amministrazione e gestione dei condomini. Fanno parte inoltre del nostro Comitato di redazione docenti universitari, presidenti e membri dei direttivi delle associazioni di categoria, avvocati, ingegneri, geometri, agenti immobiliari e consulenti operanti nel settore immobiliare e tecnico.