Ripartizione delle spese per il lastrico solare

da | Set 29, 2017 | Amministrare il condominio, Codice Civile

Chi è tenuto a pagare le spese relative al lastrico solare?

Le spese per gli interventi di manutenzione del lastrico solare, su chi gravano in condominio?

Nel caso in cui l’appartamento di un condominio, sia coperto da più di un lastrico solare, allora è possibile che solo alcune unità immobiliari siano onerate dalla spesa necessaria alla manutenzione dello stesso.

Per esempio ciò si verifica nel momento in cui i lastrici siano due e solo uno debba subire un intervento di ristrutturazione.

Il principio della  verticale effettiva

In tal caso la ripartizione delle spese, andrà effettuata in base al c.d. principio della verticale effettiva, il quale prevede che la distribuzione delle spese riguardi esclusivamente le unità immobiliari, che realmente sono interessate dal lastrico oggetto di manutenzione, ovviamente seguendo le modalità di ripartizione dettate dall’articolo 1126 del codice civile, se l’uso dello stesso o di una sua parte non sia comune a tutti i condomini.

Tale articolo prevede infatti che “quando l’uso dei lastrici solari o di una parte di essi non è comune a tutti i condomini, quelli che ne hanno l’uso esclusivo sono tenuti a contribuire per un terzo nella spesa delle riparazioni o ricostruzioni del lastrico: gli altri due terzi sono a carico di tutti i condomini dell’edificio o della parte di questo a cui il lastrico solare serve in proporzione del valore del piano o della porzione di piano di ciascuno“.

Principio riconosciuto anche dalla Cassazione

Il principio della verticale effettiva, è stato riconosciuto anche dalla Corte di Cassazione, la quale con sentenza del 2014 n. 1451, stabiliva che “la spesa per la riparazione o la ricostruzione del lastrico solare va sopportata, ai sensi dell’art. 1126 cod. civ., per un terzo da coloro che ne hanno l’uso esclusivo e per due terzi da tutti i condomini dell’edificio o della parte di questo a cui il lastrico serve da copertura“. E’ necessario dunque distinguere i condomini che godono dell’uso esclusivo del lastrico solare, onerandoli di un terzo della spesa da ripartire, e tra i rimanenti condomini, bisogna distinguere fra coloro che hanno e coloro che non hanno appartamenti nella zona dell’edificio coperta dal lastrico.

Concludendo, l’obbligo di partecipare alla spesa di manutenzione del lastrico, sorge esclusivamente laddove il condomino è realmente proprietario di un’unità immobiliare nella zona dell’edificio coperta dal lastrico solare che ha subito gli interventi di manutenzione.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Redazione

La Redazione di Condominio.it è composta da giornalisti esperti nel settore, da professionisti e tecnici che operano da tempo nel campo dell'amministrazione e gestione dei condomini. Fanno parte inoltre del nostro Comitato di redazione docenti universitari, presidenti e membri dei direttivi delle associazioni di categoria, avvocati, ingegneri, geometri, agenti immobiliari e consulenti operanti nel settore immobiliare e tecnico.