Le novità introdotte dalle direttive 2012/27/UE e 2010/31/UE

da | Mar 20, 2017 | Amministrare il condominio, Direttive Europee, Leggi e normative

Contabilizzatori saranno da rifare, se non sono leggibili a distanza

Con le ultime innovazioni introdotte dall’Unione Europea, contenute nelle direttive 2012/27/UE e 2010/31/UE, che la Commissione sta sottoponendo ai vari Stati membri, vengono stabilite novità in merito ai contabilizzatori, che tra 10 anni saranno da sostituire, se non sono leggibili a distanza.
Inoltre, in caso di lavori edilizi di rilievo, i condomini, dovranno predisporre il cablaggio, in modo che, negli edifici non residenziali, dovranno essere poste delle colonnine di ricarica per le auto elettriche a partire dal 2025.
Le innovazioni introdotte in merito ai contabilizzatori, prevedono che sarà necessaria la sostituzione o la trasformazione, entro il 10 gennaio 2027, di tutti i contatori o contabilizzatori individuali, che sono già stati installati, ma che non sono leggibili a distanza.

Contabilizzatori leggibili a distanza conseguenze

Si deve sottolineare che la maggioranza dei contatori individuali, che, attualmente, non sono obbligatoriamente leggibili a distanza, sono stati applicati da poco. Inoltre, in Italia, è stata effettuata una proroga, che ha spostato al 30 giugno 2017, il termine entro il quale adempiere all’obbligo di installazione. E’ stato comunque dimostrato che non esiste un effettivo beneficio tra un contatore leggibile a distanza e uno che non lo è.

Creazione di un punto di ricarica per auto elettriche

Ha sollevato notevoli contestazioni, anche la questione del pre cablaggio per la creazione, in edifici con oltre dieci posti auto, di una colonnetta di ricarica per auto elettriche.
Secondo l’Unione Europea, il costo dovrebbe essere di circa 300 euro ; invece, per Confedilizia, si tratta di una previsione non realistica per edifici già esistenti, dove il costo si aggirerebbe intorno ai 1300 euro.
Per tale ragione, risulterebbe opportuno circoscrivere tale onere agli edifici di nuova costruzione.
In quanto è giusto evidenziare, che se da un lato si vuole garantire una certa efficienza energetica, bisogna comunque considerare che le famiglie, talvolta fanno fatica anche a far fronte alle spese condominiali ordinarie.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Redazione

La Redazione di Condominio.it è composta da giornalisti esperti nel settore, da professionisti e tecnici che operano da tempo nel campo dell'amministrazione e gestione dei condomini. Fanno parte inoltre del nostro Comitato di redazione docenti universitari, presidenti e membri dei direttivi delle associazioni di categoria, avvocati, ingegneri, geometri, agenti immobiliari e consulenti operanti nel settore immobiliare e tecnico.