Ripartizione spese condominiali per utenti di affittacamere

da | Set 2, 2013 | Amministrare il condominio, Amministratore, Domande & Risposte, Immobiliare e... Dintorni

Domanda del Lettore: forse non è il posto adatto per chiedere una risposta da un esperto ma sono in difficoltà. Sono in affitto in un appartamento di 5 stanze tutte con bagno interno + 1 stanza. In comune c’è un bagno con uso lavatrice, ingresso e corridoio soggiorno e cucina. Gli estremi catastali dell’immobile cat. D/2. L’appartamento è occupato da me e da 2 ragazzi (quindi tre stanze con bagno interno). La stanza senza bagno è riservata al locatore e le altre due sono vuote e tenute chiuse a chiave dallo stesso locatore. La domanda è questa: La rata del condominio come dovrebbe essere ripartita? 

Risposta dell’esperto: La legge sugli affitti prevede soltanto la ripartizione delle spese tra LOCATORE E LOCATARIO senza prevedere il caso di ripartizione all’interno dell’appartamento affittato per singole camere; di conseguenza l’importo delle spese condominiali dovrebbe essere concordato e fissato tra le parti al momento della sottoscrizione del contratto.

Umberto Anitori

Esperto nell’amministrazione di condomini, professione che svolge in Viterbo e a Roma da 40 anni. E’ docente incaricato nei corsi di formazione delle primarie associazioni di categoria e per gli enti di formazione. Consulente immobiliare per numerose aziende di primaria importanza. Già segretario nazionale dell’ANACI ha al suo attivo numerose pubblicazioni che riguardano la materia dei condomini e la loro amministrazione oltre alla partecipazione a programmi televisivi di approfondimento nelle reti Rai e Mediaset. Svolge oggi il ruolo di capo redattore della testata condominio.it coadiuvato da uno staff di legali, tecnici ed esperti del settore.