Voglio installare la parabola sul terrazzo: che fare?

da | Nov 1, 2011 | Amministrare il condominio, Amministratore, Domande & Risposte

Antenne, parabole e condominio: un trittico non sempre compatibile con leggi, norme e regolamenti. Ecco il quesito di Mimmo B. che intente installare la parabola sul terrazzo condominiale. LA REDAZIONE

Domanda: Mimmo B. – Volendo installare una parabola sul terrazzo ho obblighi di comunicazione o di ottenimento di permesso da parte del Condominio prima di procedere all’istallazione.

Risposta: Umberto Anitori – Per poter installare una antenna parabolica sul proprio terrazzo, bisogna chiarire se si tratta di terrazzo di copertura o di balcone e se l’antenna sarà visibile dalla strada. Se parliamo di terrazzo di copertura ed antenna non visibile, nulla osta; se invece parliamo di balcone è necessario accertare che il regolamento edilizio del Comune non lo vieti, così come è da verificare se esiste un divieto nel regolamento di condominio. La possibilità di utilizzare le parti comuni dello stabile è condizionata da tre elementi: 1 – che non rechi danno agli altri condomini, 2 – che sia possibile per tutti gli altri condomini, 3 – che non alteri il decoro architettonico dello stabile. E’ certo che una parabola altera il decoro architettonico dello stabile, quindi è opportuno verificare con l’amministratore se esiste una possibilità di installare la parabola sul tetto: se ciò non fosse possibile potrà installare l’antenna sul balcone in forza del diritto all’informazione, tutelato dalla Costituzione.

Umberto Anitori

Esperto nell’amministrazione di condomini, professione che svolge in Viterbo e a Roma da 40 anni. E’ docente incaricato nei corsi di formazione delle primarie associazioni di categoria e per gli enti di formazione. Consulente immobiliare per numerose aziende di primaria importanza. Già segretario nazionale dell’ANACI ha al suo attivo numerose pubblicazioni che riguardano la materia dei condomini e la loro amministrazione oltre alla partecipazione a programmi televisivi di approfondimento nelle reti Rai e Mediaset. Svolge oggi il ruolo di capo redattore della testata condominio.it coadiuvato da uno staff di legali, tecnici ed esperti del settore.