Panni stesi e rapporto con i condomini

da | Ott 11, 2011 | Domande & Risposte

I panni stesi fuori dalle finmestre e il condomino di sotto che si lamnta. Come ci si comporta? LA REDAZIONE

Domanda: – Luisa S. – Buongiorno volevo chiedere se esiste o comunque è regolamentato il fatto di ‘mettere all’ aria i vestiti, lenzuola, ecc.’ o comunque ‘sbattere cose dalla finestra oppure dal poggiolo’. Lo può fare solamente chi abita al primo piano?! E chi sta ai piani superiori come si deve comportare? Premetto di essermi sempre comportata nel pieno rispetto degli altri condomini. Abito al terzo piano di un condominio composto da 6 appartamenti. La Sig. ra che abita sotto di me mi ha ripresa in malo modo urlandomi dalla finestra e dicendomi che non le posso sbattere e comunque mettere cose fuori all’ aria perchè a lei arriva ‘tutta la roba’ (che non ho capito bene cosa sia..) dentro casa dalle sue finestre aperte. Io ho sempre fatto durante i lavori di casa sabato oppure domenica mattina (in quanto gli altri giorni lavoro) e sono 5 anni che abito lì!!! Ovviamente se lei ha già messo le sue cose all’ aria io aspetto. Ma se lei non ha niente fuori non vedo qual’ è il problema. RIPETO: lo può fare solamente chi abita al primo piano?! E chi sta ai piani superiori come si deve comportare? Ringrazio e auguro buona giornata. Luisa S.

Risposta: Umberto Anitori – Ogni Comune dovrebbe essersi dotato di un regolamento di Polizia Urbana che detta le norme della civile convivenza e quindi regola l’uso delle finestre per stendere il bucato. In ogni caso anche se non scritte le norme non consentono di sciorinare i panni su finestre e balconi delle facciate esterne mentre l’uso delle finestre interne di solito è regolato dal regolamento di condominio. Quanto al fatto di sbattere tappeti o tovaglie fuori dalla finestra non dovrebbe essere mai consentito: al limite si può ritenere sia possibile nelle ore notturne con la dovuta discrezione, dopo essersi accertati che nessuno stazioni nei giardini o terrazzi sottostanti.

Umberto Anitori

Esperto nell’amministrazione di condomini, professione che svolge in Viterbo e a Roma da 40 anni. E’ docente incaricato nei corsi di formazione delle primarie associazioni di categoria e per gli enti di formazione. Consulente immobiliare per numerose aziende di primaria importanza. Già segretario nazionale dell’ANACI ha al suo attivo numerose pubblicazioni che riguardano la materia dei condomini e la loro amministrazione oltre alla partecipazione a programmi televisivi di approfondimento nelle reti Rai e Mediaset. Svolge oggi il ruolo di capo redattore della testata condominio.it coadiuvato da uno staff di legali, tecnici ed esperti del settore.