Posto auto per portatori di handicap

da | Set 21, 2011 | Amministrare il condominio, Amministratore, Assemblea, Domande & Risposte

Nel suo caso è necessario preventivamente accertare se lo spazio nel quale vengono lasciate le auto è catastalmente destinato a parcheggio una volta accertato le consiglio di chiedere ufficialmente all’amministratore di portare in discussione all’assemblea la sua richiesta di delimitare uno posto auto da riservare a portatori di handicap , proprio in base alla legge 104/92 e successive modificazioni. é ovvio che tale richiesta dovrà essere corredata da certificazione dell’handicap.

Qualora la destinazione d’uso di quello spazio non fosse a parcheggio la richiesta dovrà essere impostata nel senso che possa essere individuato e delineato un posto auto destinato al parcheggio della sua auto in quanto utilizzata per il trasporto di portatore di handicap sempre presentando la relativa documentazione. Se è in possesso di contrassegno che la autorizza ad utilizzare i parcheggi pubblici riservati ai portatori di handicap potrà fare a meno di esibire la certificazione di handicap esibendo il contrassegno comunale.

Umberto Anitori

Esperto nell’amministrazione di condomini, professione che svolge in Viterbo e a Roma da 40 anni. E’ docente incaricato nei corsi di formazione delle primarie associazioni di categoria e per gli enti di formazione. Consulente immobiliare per numerose aziende di primaria importanza. Già segretario nazionale dell’ANACI ha al suo attivo numerose pubblicazioni che riguardano la materia dei condomini e la loro amministrazione oltre alla partecipazione a programmi televisivi di approfondimento nelle reti Rai e Mediaset. Svolge oggi il ruolo di capo redattore della testata condominio.it coadiuvato da uno staff di legali, tecnici ed esperti del settore.