Competenza del Giudice di Pace in materia di uso dell’ascensore

da | Feb 18, 2011 | Amministrare il condominio, Assemblea, Sentenze, Tribunale

In tema di controversie tra condomini, ai sensi dell’art. 7 cod. proc. civ. appartengono alla competenza per materia del giudice di pace le cause relative alla misura ed alle modalità di uso dei servizi di condominio, tra le quali rientra la lite che riguardi l’installazione di apertura automatica del portone di ingresso dello stabile mediante citofoni installati nelle singole unità immobiliari, nonché l’adozione dell’uso della chiave per l’utilizzo dell’ascensore, giacchè non viene messo in discussione il diritto stesso del condomino ad un determinato uso delle cose comuni, essendo controversa soltanto la regolamentazione della misura e modalità d’uso dei suddetti servizi. (Regola competenza)

Svolgimento del processo e motivi della decisione

Ritenuto che con sentenza 23.5.2003 il Tribunale di Asti, in composizione monocratica, ha dichiarato la propria incompetenza per materia essendo competente il Giudice di Pace, a giudicare sull’impugnazione della delibera assembleare proposta da D. P.C. con ricorso del 29 luglio 2000, con la quale il Condominio (OMISSIS) aveva deliberato l’impiego di chiavi per l’utilizzo dell’ascensore e la sostituzione della apertura automatica della porta dello stabile con l’apertura a mezzo di citofoni installati nelle unità immobiliari;

che avverso tale sentenza D.P.C. ha proposto istanza di regolamento di competenza con tempestivo ricorso notificato l’11.7.2003, deducendo a motivi che la delibera impugnata, limitata alle sole unità immobiliari destinate ad uffici e studi, aveva negato in radice il suo diritto d’uso del servizio condominiale di apertura automatica del portone e dell’utilizzo dell’ascensore;

che il Condominio ha resistito contestando che i servizi condominiali in questione fossero stati soppressi;

che, nella presente fattispecie, la delibera assembleare, con la quale si è sostituita l’apertura automatica del portone d’ingresso dello stabile con apertura a mezzo citofoni installati nelle singole unità immobiliari, nonchè introdotto l’uso della chiave per l’accesso e l’utilizzo dell’ascensore, non pone in discussione l’esistenza del diritto all’uso di detti servizi, ma attiene alla regolamentazione della misura e modalità d’uso dei suddetti servizi, attribuite alla competenza per materia del Giudice di Pace ai sensi dell’art. 7 c.p.c., comma 3, n. 2; che pertanto il ricorso va rigettato; e che sussistono giusti motivi per dichiarare compensate fra le parti le spese del presente giudizio.

P.Q.M.

Rigetta il ricorso e dichiara la competenza per materia del Giudice di Pace di Canelli;

Dichiara compensate fra le parti le spese del presente giudizio.

Così deciso in Roma, il 15 dicembre 2004.

Depositato in Cancelleria il 24 febbraio 2006

Gennaro Guida

Gennaro Guida, avvocato civilista del Foro di Salerno, si occupa in via prevalente delle problematiche connesse alle locazioni ed al condominio. Ha pubblicato articoli di dottrina e note a commento della giurisprudenza di merito e di legittimità sulla “Rassegna delle Locazioni e Condominio”, già edita dalla Cedam e su “Immobili & Diritto” de’ Il Sole24Ore. Coautore del testo “Il condominio nelle legislazioni europee”, edito da ANACI. È direttore del Centro Studi Provinciale dell’ANACI di Salerno e membro del Centro Studi Nazionale dell’ANACI. Sito internet www.guidaiuris.com